Notizie - Opera

Piacenza: festival dedicato a Luigi Illica

Dal 17 al 24 luglio 2021, l’ottava edizione del Festival Illica trasforma Castell’Arquato (PC) in un tempio dell’opera e della musica.

Mozzo di bordo, combattente contro i Turchi, giornalista liberale, duellante, bohèmien, amante delle belle donne e del buon vino, idealista e patriota: queste le mille e una identità di Luigi Illica, librettista e drammaturgo che Castell’Arquato (PC) torna a celebrare con l’ottava edizione del festival dedicato al suo figlio più illustre.

L’edizione 2021 si avvale della prestigiosa collaborazione degli allievi del Conservatorio Giuseppe Nicolini di Piacenza protagonisti dei concerti di apertura rivolti ai nuovi spettatori, quelli che per varie motivazioni non sono mai entrati in teatro, e in particolare ai giovani. A loro, curiosi e disponibili nello sperimentare il nuovo, il Festival Illica vuole continuare a dimostrare che il melodramma non è oggetto da museo, ma un’arte contemporanea che mescola e sintetizza linguaggi diversi.

Si comincia alle 21.00 di sabato 17 luglio, nel rinnovato Parco delle Driadi, con il concerto dei “Percussion Ensemble”, una performance dal vivo dedicata alla grande famiglia degli strumenti a percussione. Coordinato dal Maestro Loris Stefanuto, il Percussion Ensemble alterna brani del repertorio contemporaneo, etnico e jazzistico. Molteplici gli strumenti utilizzati durante i concerti: timpani, marimbe, vibrafoni, xilofoni, campanelli, batteria, congas, bonghi, timbales, cajon, tamburi, piatti, campanacci, gong... il tutto in un mosaico d'intense sonorità che avvolgono e catturano l'ascoltatore.

La sera di domenica 18 luglio, nella cornice dei giardini del Museo Geologico G. Cortesi, sarà l’occasione per riflettere sulla sua vita artistica e sulla sua produzione teatrale, scavando tra i rapporti di collaborazione e di amicizia con personaggi come Puccini, Mascagni, Catalani e Boito e sull’amore per l’amatissima Castell’Arquato. Ne parleranno Mariateresa Dellaborra esperta musicologa e titolare della Cattedra di Storia della Musica al Conservatorio G. Nicolini e Giangiacomo Schiavi, giornalista e scrittore.

Martedì 20 luglio alle 21.00 sarà la volta del Quintetto a fiati del Conservatorio Giuseppe Nicolini con un programma dedicato alla musica del primo novecento e brani di Astor Piazzolla che evidenzieranno lo stretto rapporto tra la musica italiana e quella latino-americana.

Sabato 24 luglio, la Serata di Gala inizia alle 20.00 con il conferimento del Premio Illica del quale ricorre il sessantesimo anniversario. Il premio viene assegnato, ogni due anni, alle eccellenze nel campo del canto, della regia, della direzione d’orchestra, del giornalismo e della critica. Tra i personaggi che hanno ricevuto il Premio figurano i nomi dei grandi della lirica da Mario del Monaco alla Callas, da Luciano Pavarotti a Mirella Freni e da Claudio Abbado a Riccardo Muti, oltre a Ennio Morricone, Philippe Daverio e Franco Maria Ricci. I nomi dei protagonisti di quest’edizione del Premio Internazionale Luigi Illica saranno resi noti ufficialmente tra pochi giorni.

Alle ore 21.15 la serata continua con la grande lirica - un programma ideato dal direttore artistico del festival Fabrizio Cassi nei tempi difficili del coronavirus. Un viaggio attraverso stili vocali tra Ottocento in cui vissero Giordano, Rossini e Verdi e debuttò Puccini; e Novecento in cui svolse la maggior parte della carriera di Luigi Illica e del compositore toscano. Una carrellata di estratti d’opera che ripercorre le tappe più suggestive del percorso artistico del librettista arquatese viene presentato in una sequenza vincente: il giovanile Andrea Chenier il “realismo” poetico de “La Bohème” fino alla conquista dello stile del III atto di Madama Butterfly. Ogni atto sarà introdotto dall’attore Giorgio Melazzi nelle vesti di Luigi Illica, che leggerà versi dei libretti dell’opera.

La manifestazione è organizzata dal Comune di Castell’Arquato con la collaborazione della Pro Loco e il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano, Regione Emilia Romagna il patrocinio di Provincia di Piacenza e il sostegno di Reale Mutua Assicurazioni e sponsor locali.

Media partner dell’evento INTERNI, il magazine di interiors e contemporary design del Gruppo Mondadori.

 

Il Programma

Sabato 17 Luglio, ore 21.00

Parco delle Driadi

Percussion Ensemble del Conservatorio G. Nicolini, diretta dal M.° Loris Stefanuto performance musicale

Con la partecipazione di: Francesca Cannarozzo, Francesco Lupo, Edoardo Cilia, Isacco Marchesi, Massimo Vincenzo D'Aleo, Elia Moceri Federico, Lolli Nicolo' Torciani

 

Domenica 18 Luglio, ore 21.00

Giardini del Museo Geologico Giuseppe Cortesi

“Luigi Illica Scrittore” Conversazione sulla figura di Luigi Illica giornalista, scrittore e librettista operistico con Mariateresa Dellaborra esperta musicologa e titolare della Cattedra di Storia della Musica al Conservatorio G. Nicolini e Giangiacomo Schiavi, giornalista e scrittore.

 

Martedì 20 Luglio, ore 21.00

Parco delle Driadi

Concerto del Quintetto a fiati del Conservatorio Giuseppe Nicolini

Con la partecipazione di Clara Cavalleretti, flauto, Elisa tait, oboe, Elia Rocco Zulli, clarinetto, Tommaso Perotti, corno, Fausto Polloni, fagotto

 

Sabato 24 Luglio

Piazza del Municipio di Castell’Arquato

ore 20.00 - Premio Luigi Illica XXXII edizione biennale, cerimonia di premiazione

Un tributo alla figura di Luigi Illica, un’eccellenza italiana e cosmopolita nella librettistica d’opera e nel giornalismo colto. Nel 2019 si è celebrato il centenario della morte di Luigi Illica, legato per nascita e vita a Castell’ Arquato (9 maggio 1857 – 16 dicembre 1919). Figlio del notaio di Castell’Arquato, ribelle fin da giovane e amante della bella vita, fu prima mandato in collegio e successivamente su una nave mercantile dal padre, con il tentativo di inculcare in lui obbedienza e disciplina. Una volta maggiorenne si trasferì a Milano, dove visse il clima della Scapigliatura. Decisivo per la sua carriera fu l’incontro con Puccini: la collaborazione con il grande musicista e con Giuseppe Giacosa lo portò alla stesura di libretti di grande fama. Durante la Prima Guerra Mondiale decise di arruolarsi come volontario, all’età di 58 anni.

ore 21.15 – Serata di Gala - Recital Lirico

Programma musicale

  • Pagine scelte dell’Andrea Chénier, Umberto Giordano, libretto di L. Illica

Interpreti: Renata Campanella Maddalena
Badri Maisuradze Andrea Chénier
Claudio Sgura Gérard

III atto della Bohème, opera in quattro quadri di Giacomo Puccini su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica

Interpreti: Marta Torbidoni Mimi

Yao Bohui Musetta

Angelo Villari Rodolfo

Claudio Sgura Marcello

III° atto di Madama Butterfly, opera in tre atti di Giacomo Puccini su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica

interpreti: Marta Torbidoni Madama Butterfly

Angelo Villari Pinkerton

Cristina Melis Suzuki

Claudio Sgura Sharpless

 

Orchestra: Bazzini Consort Orchestra

Presenta la serata Mara Pedrabissi, giornalista e responsabile della pagina Spettacoli della Gazzetta di Parma.

Ogni atto sarà introdotto dall’attore Giorgio Melazzi nelle vesti di Luigi Illica, introdurrà la parte musicale con la lettura dei versi dei libretti delle opere.

 

Biglietti per la serata di Gala: 2° settore €20, 1° settore €35.

Bambini sotto i 12 anni ingresso gratuito.

 

Info e prevendita biglietti:

Ufficio Informazioni e Accoglienza turistica- R

tel. + 39 0523 803215

iatcastellarquato@gmail.com

biglietteria.castellarquato@gmail.com

www.castellarquatoturismo.it

www.festivalillicacastellarquato.com