Recensioni - Cultura e musica

IN DISCO: Debussy Roussel e Chausson nell'interpretazione di Armin Jordan

Una storica incisione del direttore svizzero al Festival di Lucerna

È un brivido di intensa nostalgia quello che corre di fronte alla promessa di questo ascolto, tratto da uno dei più prestigiosi forzieri di concerti destinati a passare direttamente dai cartelloni alla storia. Il Festival di Lucerna, lussureggiante quanto proibitivo caveau di meraviglie, sposta le lancette agli anni ’80 del secolo scorso, invitandoci ad un avvincente viaggio in Francia sui sentieri di Debussy e di Chausson. Armin Jordan, alla testa dell’Orchestra della Suisse Romande, assicura all’impasto sonoro un’impronta di rara morbidezza e plasticità sul cui solco scorre una narrazione di spiccata forza evocativa: per la compagine, una nuova Età dell’Oro.

Lucerne Festival
Armin Jordan


AUDITE 2020