Recensioni - Cultura e musica

LP, Laura Pergolizzi fischia al festival TENER-A-MENTE

Successo di pubblico per la cantante statunitense al Vittoriale

C’era l’attesta da tutto esaurito mercoledì 26 luglio con code kilometriche in prossimità del Vittoriale, lago di Garda sponda bresciana. E la suspance era tutta per Laura Pergolizzi in arte LP, artista americana dalle origini campane con ben sette date previste nell’afosa estate italiana. Un amore sconfinato del pubblico nei confronti di uno scricciolo pieno di riccioli in testa, nemmeno un posto libero al Festival più modaiolo ormai non solo in Italia.


Una platea in adorazione neanche minimamente distratta dal bel panorama di casa d’Annunzio e che alla salita sul palco della “WHISTLER” saluta con un boato l’ingresso della cantautrice di “OTHER PEOPLE” e “LOST ON YOU”. Esordisce subito con “che serata splendida e che posto magnifico per suonare”, e  l’esibizione parte con “MUDDY WATERS” e poi subito a caldo le note di “OTHER PEPOLE”, la hit che l’ha consacrata nel modo non come un fuoco di paglia. Ha una voce splendida, potente che dirige senza tanti sforzi; dispensa sorrisi, ringrazia emozionata le frasi che le scalmanate fans riescono ad urlarle tra un pezzo e l’altro. Tanti sono stati gli anni di gavetta per Lura Pergolizzi prima di accedere all’olimpo dei grandi: ha sì scritto per altri cantanti già famosi ma questa voce non poteva non rimanere sconosciuta troppo a lungo. Si concede un paio di discese tra il pubblico, tipico degli artisti americani. Le lanciano piccoli pupazzetti e cuoricini di stoffa sul palco a dimostrazione di quanto sia amata dal pubblico. Siamo tutti in attesta di “LOST ON YOU” e finalmente arriva… e come fischia LEI non lo fa nessuno. Un fascino androgeno e una forte personalità da supporto a doti canore notevoli. È una conferma LP nel panorama pop, e che la performace gardesana sia servita ad accrescere la nostra curiosità nei suoi confronti non c’è minimaente ombra di dubbio. Probabilmente tornerà ad esibirsi in Italia in futuro, noi non la dimenticheremo ma questo luogo magico e meraviglioso sarà nei ricordi di LP fino all’eternità. Indimenticabile concerto. Bravissima e super simpatica.

Severino Boschetti 26 luglio 2017