Notizie - Teatro

Padova: in scena il balletto Caída del cielo

Sul palco del Teatro Verdi la libertà, l’istinto e l’energia del femminile nello spettacolo di flamenco contemporaneo della star della danza Rocío Molina

Da mercoledì 19 a domenica 23 febbraio, Il Teatro Stabile del Veneto porta sulla scena del Verdi di Padova la forza e l’energia di un’interprete di grande temperamento, Rocío Molina, in un abbagliante quanto complesso spettacolo di flamenco contemporaneo che combina danza, immagine, pittura e musica dal vivo, Caída del cielo.

Premio Nazionale di Danza a soli 26 anni e musa di Baryshnikov, l’artista di Malaga firma direzione artistica - in collaborazione con Carlos Marquerie - coreografia e direzione musicale della performance in cui, guidata dalla sua danza, immerge il pubblico nel silenzio, nella musica e nel rumore di territori sconosciuti.

Sul palco della città patavina Rocío Molina propone un viaggio, un passaggio, una discesa attraverso le luci e le ombre dell’umanità. La caduta del titolo non evoca l’immagine capovolta di un angelo caduto, come quella descritta da Dante nella sua commedia, ma un luogo di profonda libertà che celebra con decisione la forza delle donne. La coreografia nasce dalle viscere dell’artista spagnola e dal terreno che calcia e pesta con decisione, e si trasforma nella celebrazione dell’essere donna, libera e selvaggia. Il pezzo è costruito come un transito tra opposti che il movimento prova a bilanciare, anche se in modo sproporzionato: dalla bellezza al grottesco, dalla sobrietà alla voluttà, dall’ortodossia al politicamente scorretto.