Recensioni - Opera

MUSICA E CABARET CON COCHI E RENATO

Un Palatenda gremito di persone ha ospitato giovedì 13 e venerdì 14 novembre i due comici milanesi Cochi e Renato, con il loro nuovo spettacolo “Una coppia infedele”.

Un duo multigenerazionale, come spesso viene definito, capace di portare a teatro persone di tutte le età: dai ragazzi agli adulti, dai giovani a quelli un po’ più anziani. Proprio questa è la forza di Cochi e Renato, essere riusciti a trasportare la loro straordinaria comicità e le loro gag surreali fino ai giorni nostri, rendendole attuali e conquistando così anche le nuove generazioni.

 

Inizio molto suggestivo quando il sipario si è aperto sulle note de “La Gallina”: sullo sfondo è apparso un telo semi-trasparente con disegnata una grandissima chioccia colorata e i due comici sono stati accolti da un sonoro applauso del pubblico.
Lo spettacolo è durato più di due ore senza mai stancare, alternando successi di sempre (tra le tante “La canzone intelligente” e “Nebbia in Valpadana”) a canzoni del nuovo repertorio (tra cui “Il barbiere del Corso” , l’attesa e discussa “L'aeroporto di Malpensa” e “Nuotando tra le lacrime agli occhi”).

 

Non solo musica però per questo spettacolo, ma anche molto cabaret, le canzoni erano infatti intramezzate da dialoghi e sketch divertenti e satirici (come "Appello scolastico") che non hanno risparmiato personaggi famosi e soprattutto politici (da ricordare Renato che durante la canzone “Come porti i capelli bella bionda” crede di vedere la barca di Berlusconi ma poi si accorge che in realtà è la Sardegna!!!).

Un plauso va ai “Good Fellas”, straordinari musicisti che hanno accompagnato per tutto lo spettacolo Cochi e Renato fornendo talvolta il loro supporto anche come spalla.

Finale degno delle grandi occasioni, con i due che si sono cimentati in numerosi bis facendo divertire il pubblico con successi indimenticabili come “E la vita, la vita” e “L’uselin de la comare”.

Uno spettacolo consigliato per due ore di puro divertimento.

Daniele Maffietti